Io Resto di Valentina Macchiarulo

Sto provando a scrivere questa recensione da circa un’ora, cerco le parole giuste per raccontare l’oceano di emozioni che mi ha investita in pieno. Poi mi sono resa conto che non esistono le parole perfette ma solo quelle che è il mio cuore a dettare.

Ho sempre sentito una fortissima empatia per @valentinamacchiarulo non la conoscevo ancora e già sapevo che eravamo destinate a diventare amiche, complici e confidenti. Come poi è stato. Apro la mia recensione ringraziandola dal profondo del mio cuore. Perché io e lei siamo più simili di quello che sembra.

Cosa vuol dire IO RESTO? Significa RESISTERE. Io resto nonostante i dolori, le delusioni, le avversità. Le esperienze ci attraversano e lasciano un segno indelebile sulla nostra anima ma cedono il passo alle nuove emozioni, alle nuove storie: LORO VANNO, NOI RESTIAMO.

C’è una frase della Roosevelt che faccio mia da quando ho 16 anni e ora la sento più che mai: sono quello che sono oggi grazie alle scelte che ho fatto ieri. Ed è vero.

Sono una donna consapevole e fiera di me, della mia testa, della mia femminilità ma soprattutto della mia anima che è la mia parte più bella. Valentina costruisce in 150 pagine un mosaico di tanti tasselli che nelle ultime pagine condensano nella figura di Lei: è come se l’autrice ci preparasse a un crescendo esplosivo, emozione dopo emozione.Valentina è una scrittrice con la S, degna di un catalogo Einaudi o Adelphi.

Non mi vergogno a dire che ho pianto sfogliando l’ultima pagina, ho pianto leggendo di come sia difficile guardarsi davanti a uno specchio e non riconoscersi, di come sia doloroso ammettere di non amare più una persona. Io resto è un romanzo che ti prende a schiaffi, che ti risucchia senza pietà e che ti costringe a guardarti dentro.

Essere consapevoli è spesso fonte di dolore, perché non ci si può prendere in giro, non si può fingere di non sentire il cuore a mille se la persona che ti piace ti prende la mano, se hai paura di soffrire ma la voglia di amare va di pari passo alla voglia di amarti.

Ti ringrazio Valentina perché non mi sento sbagliata, non mi vergogno di essere fragile e non nascondo più le mie emozioni. Sono diventata coraggiosa e Io resto mi ha arricchita tantissimo. Spero che un piccolo tassello della mia anima sia giunto a Valentina, e se così è stato mi sento felice e realizzata perché vuol dire che sono riuscita anche io nel mio intento. Valentina autrice combacia con Valentina persona, la prima ha dato tanta forza alla seconda, l’ha resa orgogliosa e fiera. L’ha resa la persona straordinaria e meravigliosa che è.

Ti voglio bene Vale e GRAZIE, perché mi hai insegnato che non bisogna avere paura di cambiare. Io l’ho imparato da sola come te, e non c’è gioia più grande di riconoscersi nel proprio riflesso. Ora mi guardo e sorrido perché? Perché IO RESTO.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: